Valutazione e feedback

Premio Letterario “Teramo” per un racconto inedito

Concorso letterario per un racconto inedito

Cos'è

Il Premio Teramo è un concorso letterario istituito nel 1959, riservato a un racconto inedito, a tema libero di narrativa in prosa, scritto in lingua italiana da un autore vivente italiano, straniero residente in Italia ovvero italiano residente all’estero.

Per racconto inedito si intende un racconto mai pubblicato in tutto o in parte in forma cartacea oppure in forma web, né radiotrasmesso ovvero teletrasmesso, al momento dell’invio al Premio.

Il Concorso si articola in tre Sezioni:

 Premio Teramo;

 Premio Teramo "Giacomo Debenedetti" per uno scrittore giovane

(per scrittore giovane si intende uno scrittore di età non superiore ai trentacinque anni al momento dell’invio del racconto al Premio);

 Premio Teramo “Mario Pomilio” per uno scrittore abruzzese

(per scrittore abruzzese si intende uno scrittore nato in Abruzzo);

Il Premio ha sede a Teramo e vi si svolge di norma ogni anno con la finalità di valorizzare la scrittura di racconti e di promuovere la lettura e la letteratura.

A chi si rivolge

Destinatari

La partecipazione è aperta a tutti (inclusi stranieri residenti in Italia o italiani residenti all’estero).

Chi può presentare
La partecipazione è aperta a tutti (inclusi stranieri residenti in Italia o italiani residenti all’estero).
Copertura geografica
Internazionale.

Accedere al servizio

Come si fa

Ciascun concorrente dovrà inviare il proprio racconto inedito alla Segreteria del Premio Teramo c/o Comune di Teramo, secondo le indicazioni riportate nel bando pubblicato, inviando il racconto:

 a mezzo posta elettronica certificata (PEC): affarigenerali@comune.teramo.pecpa.it a condizione che il partecipante sia in possesso di una regolare casella di posta elettronica certificata (non di una casella di posta elettronica

comune), registrata a suo nome;

 a mezzo raccomandata A.R. al seguente indirizzo: Segreteria del Premio Teramo, c/o Comune di Teramo, Via Carducci, 33 64100 Teramo.

Cosa si ottiene

Al vincitore di ciascuna Sezione è riconosciuta da parte dell’Amministrazione Comunale, ovvero da sponsor, una somma pecuniaria. L’ammontare di dette somme è stabilito dalla Giunta Comunale, sentito il Segretario del Premio Teramo, prima dell’emissione del Bando.

Procedure collegate all'esito

Ufficio Cultura – Turismo – Tempo Libero - Manifestazioni, sito in Teramo – Via della Banca,2 (1° piano a destra), nei giorni e negli orari di seguito indicati:

dal lunedì al venerdì → 10:00 - 13:00

martedì e giovedì → 15:30 – 17:00

Tel.: +39 0861 324418;

       +39 0861 324409;

       +39 0861 324452

info@premioteramo.it

Indirizzo
Via Gabriele D'Annunzio, 36, Teramo, Italia
Orario per il pubblico

dal lunedì al venerdì → 10:00 - 13:00

martedì e giovedì → 15:30 – 17:00

 

Posizione sulla cartina

Cosa serve

Le norme inerenti i termini e le modalità di partecipazione e svolgimento di ciascuna edizione del Premio sono indicate nel relativo Bando.

Costi e vincoli

Costi

I concorrenti partecipano gratuitamente.

 

Vincoli
Ciascun concorrente può inviare un solo racconto. La presenza dei concorrenti vincitori alla cerimonia di premiazione è condizione essenziale per il ricevimento del Premio in danaro, salvo comprovate cause di forza maggiore.

Tempi e scadenze

Le fasi e le scadenze sono condizionate all’emanazione del bando.

Contatti

Ufficio responsabile
Musei, siti archeologici, Pinacoteca e laboratori culturali, Cultura, Turismo e procedimenti amministrativi, promozione e coordinamento delle iniziative per i giovani
Area
Area 5 Gestione attività e servizi per la rivitalizzazione di Teramo Città Capoluogo.