Valutazione e feedback

Teatro comunale, il 13 gennaio l’ultimo spettacolo della stagione 2023-2024

Con lo spettacolo “Ardiente paciencia - La mia vita con Pablo Neruda”
Data di pubblicazione: 10 January 2024

Descrizione

Il 13 gennaio, alle 21:00,  il teatro comunale ospiterà l’ultimo spettacolo prima della riqualificazione della struttura. Un intervento particolarmente importante, il cui obiettivo è di coniugare la rifunzionalizzazione del teatro con la valorizzazione architettonica dell’edificio. 
Lo spettacolo “Ardiente paciencia - La mia vita con Pablo Neruda”, che chiuderà la stagione 2023-2024, è patrocinato dal Comune di Teramo e presentato, a poco più di 50 anni dalla scomparsa del grande poeta cileno Pablo Neruda, dall’Associazione MultiCulturale VisionAria di S. Benedetto del Tronto.
“Lo spettacolo, ispirato alla vita e all’autobiografia della sua terza moglie, Matilde Urrutia – sottolinea l’Associazione - è un monologo drammatico con canzoni, che ripercorre la loro lunga storia d’amore iniziata nei primi anni ‘50 e interrotta solo dall’improvvisa scomparsa di Neruda, avvenuta pochi giorni dopo il colpo di stato dell’11 settembre - guidato da Augusto Pinochet - che abbatté il governo del Presidente Salvador Allende. La morte di Neruda - oramai è dimostrato - non fu dovuta a cause naturali, ma a un omicidio “politico”, commesso tramite un’iniezione di botulino mentre il poeta era ricoverato in clinica”.
Nel presentare lo spettacolo l’Associazione anticipa che “tutta la travagliata vicenda dell’unica vera “musa” di Neruda - che fu definito “il più grande poeta del ‘900 in tutte le lingue” da Garcia Márquez - sarà ripercorsa in flashback da Matilde, partendo proprio dai terribili momenti in cui il Cile sprofondò da un’ora all’altra in una dittatura che sarebbe durata 17 anni. Il commovente racconto - arricchito da filmati originali dell’epoca - sarà interpretato e cantato dall’attrice Valentina Pacetti. In scena anche Maria Emilia Corbelli, che eseguirà alcuni brani dal vivo al bandoneón e alla fisarmonica. Testo e regia sono di Francesco Tranquilli, che ha anche composto le canzoni e le musiche di scena”.
“Abbiamo patrocinato con convinzione questo spettacolo per il suo valore storico artistico – sottolinea l’Assessore agli eventi Antonio Filipponi – uno spettacolo che andrà a chiudere la stagione 2023-2024 e che ha già avuto un grande successo nelle diverse realtà in cui è stato rappresentato”.
Si comunica inoltre che l'ingresso è libero e che per informazioni è possibile inviare una mail all’indirizzo frtr@libero.it o un messaggio WhatsApp al numero 328 428 3302. 

 

Ufficio di riferimento

Commercio, Ufficio del contenzioso amministrativo, Fiere e mercati, Ufficio manifestazioni ed eventi, Politiche Europee

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

2024-01-10 12:24:05