Teramo Ambiente: la Giunta avvia le attività per l’iter della gara a doppio oggetto

La giunta municipale, con apposita delibera, ha conferito mandato al Segretario Generale per l’aggiornamento della già costituita unità di progetto, considerato il sopravvenuto pensionamento di alcuni suoi membri. Tale organismo dovrà predisporre, per la presentazione al Consiglio Comunale, gli atti della procedura di gara a doppio oggetto necessari per la scelta del nuovo socio privato/partner della Te.Am. Teramo Ambiente S.p.A., cui sarà affidata la gestione del servizio di igiene ambientale, nonché dei servizi cimiteriali, di segnaletica stradale, manutenzione aree verdi e verifica impianti termici. L’indirizzo fornito dall’amministrazione, è di  elaborare una procedura che sappia coniugare l’aspetto tecnico-economico con il profilo di carattere sociale, garantendo la massima tutela dei lavoratori.
Il nuovo gruppo di lavoro, inoltre, dovrà redigere il nuovo statuto sociale di Te.Am., i patti parasociali ed il patto di sindacato di voto, necessari per adeguare la società alla normativa vigente e per legittimare la partecipazione del Comune nella società.
Nell’atto è anche precisato che si dovrà procedere all’acquisizione dell’assenso da parte della COMIR srl, proprietaria del 49% delle quote della Società, alla cessione del pacchetto azionario all’aggiudicatario della gara.

Nella predisposizione degli atti di gara il gruppo di lavoro dovrà procedere alla valutazione tecnico economica dei seguenti principi:
    a. riduzione dei costi generali  di gestione prevedendo la riduzione di tutte le consulenze legali, amministrative, fiscali, l’abbattimento dei costi per tutti gli organi societari;
   b. riduzione dei costi generali  di gestione mediante ottimizzazione e razionalizzazione del personale a disposizione anche con l’eliminazione delle esternalizzazioni dei servizi;
    c. ottimizzazione del servizio di gestione dei rifiuti  con l’obiettivo di raggiungere gradualmente il 70% entro il 31/12/2022 anche mediante introduzione di sistemi alternativi di raccolta;
     d. riduzione della tariffe:
    e. adozione di tutte le le misure indicate alla Te.Am. quali indirizzi per la predisposizione del PEF.

La decisione dell’amministrazione comunale relativa all’adozione del modello della società mista, fa riferimento ad alcuni elementi peculiari:
- l’opportunità di selezionare un soggetto in possesso di specifica professionalità mediante una gara ad evidenza pubblica che assicuri il conseguimento dell’obiettivo di una concorrenza libera, nonché del maggior vantaggio economico e di qualità del servizio per l’Ente e di ottenere una sinergia tra pubblica amministrazione e soggetto privato;
- rispetto all’affidamento a società individuate mediante procedure ad evidenza pubblica, la possibilità di garantire (oltre alla salvaguardia dei principi di tutela della concorrenza e all’ottenimento dei vantaggi competitivi che discendono dall’apertura al mercato) la soddisfazione dell’interesse pubblico al mantenimento e all’esercizio di un controllo non solo esterno, come ente affidante, ma anche interno e organico, come partner societario sul soggetto privato selezionato per la gestione;
- la particolare valorizzazione dell’apporto operativo del partner privato, evitando che il suo ruolo rimanga circoscritto al mero conferimento di capitali e garantendo, invece, l’ingresso di un soggetto in possesso di specifiche competenze nello svolgimento dei compiti operativi connessi alla gestione del servizio.

Non va dimenticato che gli elementi di valutazione della giunta si riferiscono alla gestione pregressa, che ha reso fortemente precaria la situazione attuale della Società, sia sotto il profilo del rapporto di servizio con l’attuale gestore TEAM Teramo Ambiente Spa, che sotto l’aspetto della regolarità della configurazione societaria; il servizio di igiene urbana, infatti, continua allo stato ad essere svolto dalla stessa Team, ma almeno dal 2010 in forma “anomala” e che non è possibile per il Comune affidare alla stessa Team direttamente il servizio, né evidentemente procedere ad una proroga, se non previa indizione di una procedura di gara. Nonostante il recente ripristino della piena compagine sociale della Te.Am. Teramo Ambiente spa, infatti, il Comune di Teramo non può procedere al legittimo affidamento della gestione ordinaria del servizio di igiene urbana direttamente alla società a partecipazione mista pubblico-privata, ma è tenuto, nel rispetto della normativa, alla selezione del socio con procedura ad evidenza pubblica a doppio oggetto e cioè con gara il cui oggetto sia costituito dalla sottoscrizione o acquisizione della partecipazione societaria e dall’affidamento del contratto di appalto o di concessione, oggetto esclusivo dell’attività della società mista.

Infine va sottolineato che l’Amministrazione Comunale intende provvedere sulla base dei seguenti principi:
     1. riduzione dei costi generali  di gestione prevedendo la riduzione di tutte le consulenze legali, amministrative, fiscali, l’abbattimento dei costi per tutti gli organi societari;
   2. riduzione dei costi generali  di gestione mediante ottimizzazione e razionalizzazione del personale a disposizione anche con l’eliminazione delle esternalizzazioni dei servizi;
     3. ottimizzazione del servizio di gestione dei rifiuti  con l’obiettivo di raggiungere gradualmente il 70% entro il 31/12/2022 anche mediante introduzione di sistemi alternativi di raccolta;
     4. riduzione della tariffe
    5. adozione di tutte le misure indicate alla Te.Am. quali indirizzi per la predisposizione del PEF nella nota di questo Ente prot. n. 62218 del 12/10/2019.

14 gennaio 2020
counter

Ricerca nel sito

Banner

Banner regolamento partecipazione
Incontri in Pinacoteca
Microzonazione Sisimica
Teatro Romano
Quale futuro per la Carlo Febbo
Censimento permanente della popolazione 2018 - 2021
Piano di protezione civile ed emergenza comunale
Danni sisma
I.M.U. Imposta Municipale Unica
Calcolo I.U.C.
DEFINIZIONE AGEVOLATA  DELLE INGIUNZIONI DI PAGAMENTO
Elezioni amministrative 2018
Scopri i nuovi servizi online
Albo Online
S.U.A.P. - Sportello Unico per le Attività Produttive
Sportello Unico per l'Edilizia
CDU online
S.I.T. - Sistema Informativo Territoriale
Scuola Online
Polizia Municipale
Gara Te.Am.
Invia una mail al soggetto titolare dei poteri sostitutivi in caso di inerzia della P.A
Premio Teramo
Primi in trasparenza: controlla anche tu!!!
Quartiere San Giorgio e via Mario Capuani
Riferimenti fatturazione elettronica
Cambio di residenza
Servizio Fornitori
Pratiche on line
Ordinanze e Decreti Sindacali
Posta Elettronica Certificata
Inventario Archivio Storico Comunale
Mobilità & Disabili
Piano Regolatore Generale
PERLA PA
Bilanci
Consorzio Punto Europa Teramo
Canale You Tube
Segnalazioni illeciti  Segnalazioni ai sensi dell'articolo 54 bis, Decreto Legislativo nr.165/2001