SUAP - Attivita' funebre

Descrizione

Ai sensi dell'art.35 della legge regionale d'abruzzo 10 agosto 2012, n.41 (Disciplina in materia funeraria e di polizia mortuaria), per attività funebre si intende si intende un servizio che comprende e assicura in forma congiunta le seguenti prestazioni: 

a) disbrigo, su mandato dei familiari, delle pratiche amministrative inerenti il decesso; 

b) fornitura di casse mortuarie e di altri articoli funebri in occasione di un funerale; 

c) trasporto di salma, di cadavere, di ceneri e di ossa umane; 

d) preparazione del cadavere e confezionamento del feretro; 

e) recupero di cadaveri, su disposizioni dell'autorità giudiziaria, da luoghi pubblici o privati. 

I soggetti che intendono svolgere l'attività funebre presentano Segnalazione certificata di inizio attività (Scia), ai sensi dell'art. 19 della legge 7 agosto 1990, n. 241 (Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi), al SUAP del Comune territorialmente competente. La Scia è corredata della documentazione e delle autocertificazioni in ordine al possesso dei requisiti di seguito individuati al comma 3. 

I soggetti che intendono svolgere attività funebre devono possedere i seguenti requisiti: 

a) che l'attività funebre venga svolta nel rispetto delle norme in materia di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori; 

b) che dispongano di mezzi, risorse e organizzazione adeguati, fra cui: 

1) la disponibilità funzionale, documentata e certificata, di almeno un'auto funebre e di autorimesse per il ricovero di non meno di un'auto funebre, in possesso di specifica certificazione di agibilità dotata delle attrezzature e dei mezzi per la pulizia e la disinfezione delle auto funebri;

2) la disponibilità di almeno una sede idonea alla trattazione degli affari amministrativi, ubicata nel Comune ove si presenta la Scia; 

3) personale in possesso di sufficienti conoscenze teorico-pratiche in attinenza alle specifiche mansioni svolte tra cui personale inquadrato nel rispetto delle norme nazionali sul mercato del lavoro; 

4) un responsabile della conduzione dell'attività funebre, che deve essere specificatamente individuato, anche coincidente col legale rappresentante dell'impresa; per l'apertura di ulteriori sedi commerciali i soggetti esercenti l'attività funebre devono disporre di un incaricato alla trattazione degli affari per ogni singola sede; 

c) che le imprese che intendono svolgere il servizio di trasporto funebre in modo disgiunto dall'attività di onoranza funebre presentino al Comune la Scia sopra prevista e si uniformino, per le caratteristiche dei mezzi da utilizzare, delle rimesse e del personale, a quanto previsto per l'esercente l'attività funebre. 

Al fine del mantenimento del requisito di cui al punto 3, della lettera b), del comma 3, le imprese esercenti l'attività funebre hanno l'obbligo di far frequentare al proprio personale specifiche giornate formative della durata complessiva non inferiore a ventiquattro ore secondo le modalità, i tempi ed il programma stabiliti con atto della Giunta regionale, da adottarsi entro novanta giorni dalla pubblicazione della presente legge sul Bollettino Ufficiale della Regione Abruzzo; la partecipazione alle giornate formative dà diritto al rilascio di un attestato di frequenza. 

È vietato l'esercizio di intermediazione nell'attività funebre. L'attività funebre di tipo commerciale deve essere tassativamente svolta al di fuori delle strutture sanitarie pubbliche o private, dei locali di osservazione delle salme e delle aree cimiteriali. 

L'attività funebre è incompatibile con la gestione del servizio cimiteriale e del servizio obitoriale; è invece compatibile con la gestione delle case funerarie e delle sale del commiato. 

Il Comune vigila sulla correttezza dell'esercizio dell'attività funebre e verifica annualmente la permanenza dei requisiti previsti dalla normativa in materia per svolgere l'esercizio dell'attività funebre. 

Documenti necessari

Segnalazione certificata di inizio attività con gli allegati in essa previsti

Costi e validità

Versamento diritti suap pari ad Euro 25,00 da versarsi sul da effettuare sul c/c n.10134641 intestato al Comune di Teramo – Servizio Tesoreria ovvero IBAN IT44J0542404297000050009912 del Comune di Teramo

Normativa di riferimento

Legge Regionale 10 agosto 2012, n.41

Decreto del Presidente della Repubblica 10 settembre 1990, n.285

Modulistica
A chi bisogna rivolgersi

Front-Office Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP)
Giuseppe Ciprietti
Segreteria Tel. 0861 324552
Portatile 348 6425732 – Interno 0861 324558
E-mail: g.ciprietti@comune.teramo.it 

Sede dell'ufficio:
Corso San Giorgio, 135  I Piano

Orari di apertura al pubblico:
Lunedì e Venerdì dalle ore 11:00 alle ore 13:00
Martedì e Giovedì dalle ore 16:00 alle ore 17:00

Responsabile del procedimento: Geom. Giuseppe Ciprietti 
Sostituto in caso di inerzia del soggetto responsabile: Dott.ssa Patrizia Scaramazza

Tempi di risposta

SCIA immediata con verifica nei successivi 60 giorni

counter
Ufficio di riferimento

Ricerca nel sito

Banner

Autorizzazione accesso ZTL
Cittadella della cultura
Atti preliminari alla predisposizione del Piano Territoriale degli orari della Città Di Teramo
Comunica Teramo
Coronavirus
Le maestre online
Polizia Locale
Banner regolamento partecipazione
Incontri in Pinacoteca
Microzonazione Sisimica
Teatro Romano
Quale futuro per la Carlo Febbo
Censimento permanente della popolazione 2018 - 2021
Piano di protezione civile ed emergenza comunale
Danni sisma
TRIBUTI - IMU e TARI
Calcolo IMU
DEFINIZIONE AGEVOLATA  DELLE INGIUNZIONI DI PAGAMENTO
Elezioni amministrative 2018
Scopri i nuovi servizi online
Albo Online
S.U.A.P. - Sportello Unico per le Attività Produttive
Sportello Unico per l'Edilizia
S.I.T. - Sistema Informativo Territoriale
CDU online
Scuola Online
Gara Te.Am.
Invia una mail al soggetto titolare dei poteri sostitutivi in caso di inerzia della P.A
Premio Teramo
Primi in trasparenza: controlla anche tu!!!
Quartiere San Giorgio e via Mario Capuani
Riferimenti fatturazione elettronica
Cambio di residenza
Servizio Fornitori
Pratiche on line
Ordinanze e Decreti Sindacali
Posta Elettronica Certificata
Inventario Archivio Storico Comunale
Mobilità & Disabili
Piano Regolatore Generale
PERLA PA
Bilanci
Consorzio Punto Europa Teramo
Canale You Tube
Segnalazioni illeciti  Segnalazioni ai sensi dell'articolo 54 bis, Decreto Legislativo nr.165/2001