SUAP - Autorizzazione per l'apertura di sala giochi e per l'installazione di apparecchi per il gioco lecito

Descrizione

Con legge regionale 29 ottobre 2013, n.40, ad oggetto "Disposizioni per la prevenzione della diffusione dei fenomeni di dipendenza dal gioco" la Regione Abruzzo ha determinato le regole per il rilascio dell'Autorizzazione Comunale per l'apertura di sale gioco e per l'installazione di apparecchi per il gioco lecito.
Ai fini dell'applicazione della legge regionale 40/2013 si intendono:
a) per sale da gioco devono intendersi tutti i locali adibiti prevalentemente all'attività di gioco con vincita in denaro il cui esercizio è autorizzato ai sensi dell'art. 86 del R.D. 18 giugno 1931, n. 773 (Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza);
b) per apparecchi per il gioco lecito devono intendersi gli apparecchi e congegni automatici, semiautomatici ed elettronici che distribuiscono vincite in denaro indicati dall'art. 110, comma 6, del predetto Testo Unico;
c) per luoghi sensibili devono intendersi:
I) tutti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, inclusi gli istituti professionali e le università;
II) tutte le strutture sanitarie ed ospedaliere, incluse quelle dedicate all'accoglienza, all'assistenza e al recupero di soggetti affetti da qualsiasi forma di dipendenza o in particolari condizioni di disagio sociale o che, comunque, fanno parte di categorie protette;
III) i centri di aggregazione di giovani, inclusi gli impianti sportivi;
IV) le caserme militari;
V) i centri di aggregazione di anziani;
VI) tutti i luoghi di culto;
VII) i cimiteri e le camere mortuarie.
L'esercizio delle sale da gioco e l'installazione di apparecchi per il gioco lecito sono soggetti ad autorizzazione del del Comune territorialmente competente.
L'autorizzazione all'esercizio di sale da gioco o all'installazione di apparecchi per il gioco lecito presso esercizi commerciali o pubblici non è rilasciata nel caso di ubicazione dei locali a distanza inferiore a 300 metri, misurati in base al percorso pedonale più breve, dai luoghi sensibili.
L'autorizzazione ha una validità di cinque anni ed è rinnovabile alla scadenza.
Per le autorizzazioni esistenti il termine di cinque anni decorre dalla data di entrata in vigore della presente legge.
E' vietata qualsiasi attività pubblicitaria relativa all'apertura o all'esercizio di sale da gioco o all'installazione di apparecchi per il gioco lecito presso esercizi commerciali o pubblici.

Requisiti di accesso

Soggetti in possesso dei requisiti morali ai sensi e per gli effetti dell’art.67 del D.Lgs. 159/2011 e ss.mm.ii. (antimafia), del D.Lgs n. 59/2010 art. 71 e degli artt. 11, 12, 92 e 131 del TULPS (R.D. n. 773/1931).
Gli apparecchi da trattenimento e/o giochi sono omologati e conformi alle disposizioni vigenti in materia di sicurezza e prevenzione infortuni, nonché alle disposizioni di cui agli artt. 86 e 110 del TULPS - R.D. n. 773/1931, il cui numero dei giochi leciti previsti non supera il massimo consentito dalla normativa vigente in materia.
Gli apparecchi, congegni automatici, semiautomatici ed elettronici che consentono vincite in denaro, sono vietati ai minori di anni 18 e devono essere certificati all’Amministrazione Autonoma Monopoli di Stato.I locali siano conformi alle norme in materia di igiene e sanità pubblica in relazione alla destinazione d’uso idonea.

Documenti necessari

- procura speciale (allegato D0) per l’inoltro telematico della presente istanza, tramite PEC e firma digitale (obbligatorio nel caso in cui il richiedente non sia in possesso di PEC e firma digitale);
- asseverazione di conformità edilizia
(allegato D2) con eventuali relativi allegati, solo nel caso di nuove aperture di attività;
- planimetria del locale, in scala adeguata (1:50 o 1:100) appositamente vidimata da un tecnico abilitato e controfirmata dal titolare o dal legale rappresentante, nella quale dovranno essere chiaramente evidenziati gli accessi e la toponomastica di riferimento (via e civico) per quanto attiene alla verifica del possesso dei criteri e requisiti di sorvegliabilità; la planimetria deve essere comunque conforme a quanto indicato nella S.C.I.A. sanitaria (NIAs), nel caso trattasi di pubblico esercizio o esercizio commerciale del settore alimentare;
- documentazione di valutazione di impatto acustico
, nei casi ove obbligatoriamente richiesto (così come prescritto al comma 4 dell’art. 8 della Legge 447/95, nonché dal DPR 227/2011), predisposta da un tecnico competente in acustica, iscritto ad apposito albo regionale, cioè da idonea figura professionale abilitata ad effettuare le misurazioni, verificare l’ottemperanza ai valori definiti dalle vigenti norme in materia e svolgere le relative attività di controllo ed attestazione;
- dichiarazione sostituiva di atto di notorietà (allegato D5) nei casi ove facoltativamente consentito, resa mediante dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorieta' ai sensi dell'articolo 8, comma 5, della legge 26 ottobre 1995, n447/95, nonché dal DPR 227/2011;
- estremi
(o facoltativamente copia) della dichiarazione di prevenzione incendi, se dovuta, per locali con superficie maggiore a 400 mq o qualora i locali possano prevedere la presenza contemporanea di più di 100 persone;
- copia del contratto di fitto del locale o in alternativa dichiarazione sostitutiva attestante la disponibilità del locale;
- estremi dell’atto costitutivo della società o facoltativamente copia dello stesso;
- copia del Nulla Osta di Distribuzione Apparecchi (N.O.D.) per gli apparecchi di cui all’art.110, comma 6 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza;
- copia del Nulla Osta di Esercizio (N.O.E.) per gli apparecchi di cui all’art.110, comma 6 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza;

Costi e validità

Diritti di istruttoria SUAP, di Euro 50,00 con causale “RILASCIO PCPU” da effettuare sul c/c n.10134641 intestato al Comune di Teramo – Servizio Tesoreria ovvero IBAN IT 79A0 6060 1530 4CC0 7800 09912 del Comune di Teramo.


L'autorizzazione ha validità di anni cinque dalla data di rilascio.

Normativa di riferimento

Legge Regionale n. 40 del 29/0/2013;

TULPS (R.D. n. 773/1931)

Modulistica
A chi bisogna rivolgersi

Front-Office Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP)
Giuseppe Ciprietti
Segreteria Tel. 0861 324552
Portatile 348 6425732 – Interno 0861 324558
E-mail: g.ciprietti@comune.teramo.it

Sede dell'ufficio:
Corso San Giorgio, 135  I Piano

Orari di apertura al pubblico:
Lunedì e Venerdì dalle ore 11:00 alle ore 13:00
Martedì e Giovedì dalle ore 16:00 alle ore 17:00

Responsabile del procedimento: Geom. Giuseppe Ciprietti
Sostituto in caso di inerzia del soggetto responsabile: Dott.ssa Patrizia Scaramazza

Tempi di risposta

90 giorni dalla presentazione dell'istanza

counter
Ufficio di riferimento

2° Settore: Attività produttive - Polizia Amministrativa - Ufficio del contenzioso amministrativo - S.U.A.P. - Attività sociali e Politiche giovanili

2.2 - Sportello Unico per le attività produttive (S.U.A.P)

Lunedì e Venerdì dalle 10:00 alle 13:00

Martedì e Giovedì alle 16:00 alle 18:00

Mercoledì chiuso

Via della Banca, 2
 64100 - Teramo

 

Ricerca nel sito

Banner

Microzonazione Sisimica
Quale futuro per la Carlo Febbo
Teatro Romano
Censimento permanente della popolazione 2018 - 2021
Piano di protezione civile ed emergenza comunale
Danni sisma
I.M.U. Imposta Municipale Unica
Calcolo I.U.C.
DEFINIZIONE AGEVOLATA  DELLE INGIUNZIONI DI PAGAMENTO
Elezioni amministrative 2018
Scopri i nuovi servizi online
Albo Online
S.U.A.P. - Sportello Unico per le Attività Produttive
Sportello Unico per l'Edilizia
CDU online
S.I.T. - Sistema Informativo Territoriale
Scuola Online
Polizia Municipale
Gara Te.Am.
Invia una mail al soggetto titolare dei poteri sostitutivi in caso di inerzia della P.A
Premio Teramo
Primi in trasparenza: controlla anche tu!!!
Quartiere San Giorgio e via Mario Capuani
Riferimenti fatturazione elettronica
Cambio di residenza
Servizio Fornitori
Pratiche on line
Ordinanze e Decreti Sindacali
Posta Elettronica Certificata
Comitati di quartieri e frazioni
Inventario Archivio Storico Comunale
Mobilità & Disabili
Piano Regolatore Generale
PERLA PA
Bilanci
Consorzio Punto Europa Teramo
Canale You Tube
http://www.teramo.minijob.it/
Segnalazioni illeciti  Segnalazioni ai sensi dell'articolo 54 bis, Decreto Legislativo nr.165/2001